venerdì 21 gennaio 2011

DIMITRI HA PORTATO LO ZAINO













Il  nome è stato indovinato...

....e come promesso  ha portato il suo zaino alla classe



Ora i bambini vogliono che sia lui a indovinare  i loro nomi!


...ma non è il momento.
Dimitri chiede la parola e dice che i bambini dovranno passarsi lo zaino.
 Lo zaino, potrà essere osservato, annusato, toccato...

( Lo zaino viene passato guardando negli occhi il destinatario)

Questo è lo zaino di Dimitri

Questo è lo zaino di Dimitri
Questo è lo zaino di Dimitri

Questo è lo zaino di Dimitri

Questo è lo zaino di Dimitri


Questo è lo zaino di Dimitri
Questo è lo zaino di Dimitri
Questo è lo zaino di Dimitri
 
Questo è lo zaino di Dimitri

Questo è lo zaino di Dimitri


Questo è lo zaino di Dimitri


 
Questo è lo zaino di Dimitri
 
Questo è lo zaino di Dimitri



 ....ed infine lo zaino torna a Dimitri, che lo consegna alla maestra Anna la quale si occuperà,
la prossima settimana, di affidarlo ai bambini.

C'è di nuovo confusione e Dimitri, per ottenere l'attenzione parla senza voce....
(guarda il video)
video



 Intanto Jonathan aiuta a far tornare il silenzio scrivendo un messaggio alla lavagna (bravo Jonathan!)


...Camilla, persona  pratica e previdente, si ricorda che l'altra volta i bambini non hanno fatto in tempo a preparare gli zaini, perciò dice loro che hanno 20 secondi per fare gli zaini....
Il conto alla rovescia inizia:
"20...19, ............."

I bambini scattano come molle ... 
 ...corrono all'attaccapanni e afferrano i propri zaini...

 ...tornano in classe e  vi ripongono in gran fretta le proprie cose ...


   Il primo a finire è Gabriele M.
 (ma la  rapidità non basta, ci vuole anche attenzione!  Gabriele non sa che la maestra, quando ormai  i bambini erano andati via, ha trovato il suo libro giallo sotto il  banco...ora come farà Gabriele per la lezione di casa?!?)

 E ora per Dimitri è arrivato il momento di indovinare i nomi dei bambini!
 prima di tutto un grande cerchio

...poi mettersi in fila
   Dimitri osserva, riflette e prende appunti...


 
Tu sei Leonardo!
Facile indorvinarlo. Me lo dicesti tu stesso l'altra volta!
  Gio...Gia... Jonathan!

Ma....Luu........... Gaaaaaaaaaaaa, Gabriele!
 Lu........Fa..........Mar.................Mat.....Matteo!
 Fra....Ma........Mi........Ga..........  Gabriele!

 E...............A.............. Al...............Aless.............Alessa..... Alessia!

A.............Ga................Gi............. D........... Diiiiiiii..... Daaaaa....Dario!
  Nel frattempo Jonthan fa una giratina col bastone di Dimitri!
 Ne è rimasto solo uno da indovinare....
Ga...........
 Giooo...Gia.......... Gian.....Gianlllllllllluuuuuuuuuuuiiiiiiiii..........  Ganluuuuc... Gianluca!

 Gianluca, fai il cavallo!

E ora tutti in cerchio  e seduti per terra, parliamo di cosa ognuno pensa che sia il teatro

Poi tutti vogliono sapere da Dimitri cosa è successo al suo occhio sinistro


Dimitri inizia a raccontare........
....e alla fine del racconto, ciascun bambino ha imparato qualcosa dalla storia dell'occhio sinistro di Dimitri.

4 commenti:

  1. IO HO IMPARATO CHE NONBISOGNA DARSI TROPPE ARIE.
    LEONARDO

    RispondiElimina
  2. Dimitri che occhio strano dicono tutti i bambini.
    Gabriele M.

    RispondiElimina
  3. L'occhio di Dimitri è impressionante
    Gianluca

    RispondiElimina
  4. Dimitri siamo orgogliosi di te che ci hai raccontato mezza storia del il tuo occhio.

    (Dario e Gabriele)

    RispondiElimina